Comunicazione importante

RIPRESA ATTIVITA’ SOCIALI

Riprenderemo, iniziando dal prossimo mese di settembre, in maniera graduale e nel rispetto delle norme intese a limitare la diffusione del Covid-19, le attività sociali. 

Per ciascuna delle attività e/o manifestazioni da realizzare, in considerazione delle diverse modalità di svolgimento, saranno adottate norme comportamentali diversificate intese alla salvaguardia della salute individuale come, ad esempio: prenotazione obbligatoria, misurazione temperatura corporea, distanziamento sociale, utilizzo della mascherina, disinfettazione mani, esibizione e/o consegna in fotocopia certificazione avvenuta vaccinazione o negatività al tampone Covid-19 (Green Pass).

Le norme comportamentali adottate per le singole manifestazioni saranno pubblicate alla pagina “Eventi” in corrispondenza della attività cui saranno riferite.

FagotTango: Omaggio a Astor Piazzolla e Anìbal Troilo

Venerdì 24 Settembre
Ore 19,00
Chiostro Palazzo Arcivescovile Via I Settembre Messina
MESSINA

[tratto da FagotTango: il Tango atipico di Cicero e Mocata Acqua Records, 2021, Buenos Aires - Argentina]

L'idea originaria è quella di un omaggio alla gigantesca figura di Astor Piazzolla in vista del centenario della nascita (11 marzo 2021), un tributo da condividere con la personalità determinante di Aníbal Troilo, musicista, direttore e maestro di Piazzolla. La novità principale è nella scelta di fagotto e pianoforte, che interpretano in prima assoluta quasi tutti i brani, una chiave sperimentale - "mi piace pensare che anche a Piazzolla sarebbe piaciuto questo sperimentalismo", sottolinea orgoglioso Cicero - che attraversa brani famosissimi del repertorio milonguero come Trampera (la milonga per antonomasia composta da Troilo, mai registrata per fagotto), Valsecito amigo, Quejas de Bandoneon, Escolaso tratto dalla suite Troileana, Street tango (anche questa mai suonata per fagotto), Vuelvo al Sur e l'inedita FagotTango, scritta da Mocata. 

"È assolutamente inusuale l’uso del fagotto non solo nel repertorio di Piazzolla, ma anche nell’enorme repertorio tradizionale rioplatese, quello delle orchestre, non a caso definite “tipiche”, come quella di Troilo", segnala Cicero, e aggiunge Mocata: "Ho costruito uno stile profondamente atipico ma rispettoso della tradizione. Il mio congiunto si chiama “L'Atipica Mocata” e sicuramente trovo più produttivo, una volta conosciuto il repertorio e lo stile tradizionale, cercare delle vie nuove e alternative. Quello che spesso vedo in Europa sono gruppi di musicisti che, entrati in possesso degli arrangiamenti delle grandi orchestre di Buenos Aires, li eseguono magari con competenza tecnica, ma senza nessuna concezione stilistica. Questo mi sembra molto più atipico, e profondamente dannoso per il tango".

Una delle peculiarità di FagotTango è stata la rapidità nell'incisione a Messina, un vero e proprio live in studio, liberatorio poichè effettuato dopo il primo lockdown, come ricorda Mocata: "In una estate, quella appena trascorsa, in cui ho deciso di risalire l'Italia da Mazara del Vallo a Firenze, Messina è stata una delle tappe musicali. Antonino ed io ci siamo incontrati per la prima volta a pranzo subito dopo siamo entrati in sala. Abbiamo registrato in un pomeriggio, guardando dall'alto lo stretto che separa la nostra Sicilia dal continente. Per ora di cena il disco era finito. Quando hai le idee chiare su cosa vuoi fare non c'è bisogno di passare giornate in sala di incisione".

 

Prenotazioni e Modalità operative

Prenotazione obbligatoria entro il 18 settembre 2021

Precedenza ai Soci ADSeT e familiari fino al 12 settembre 2021

 

Prenotazioni

Le prenotazioni dovranno pervenire esclusivamente mezzo e-mail o WattsApp (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – Cellulare 3286955460). Il prenotante (si può prenotare per più persone) dovrà indicare: Cognome, Nome e numero di Cellulare dei singoli partecipanti allegando, per ognuno di essi, la certificazione “Green Pass”.

Le prenotazioni saranno confermate con messaggio di riscontro.

Tutte le prenotazioni saranno gestite, fino alla concorrenza dei posti disponibili, secondo l’ordine temporale di arrivo.

 

Accesso sala 

Per accedere alla Sala Concerto sarà necessario:

  • Indossare, in maniera regolare, mascherina protettiva;

  • Misurare la temperatura corporea che dovrà essere inferiore a 37,5° C;

  • Disinfettare le mani;

  • Mantenere la distanza di sicurezza occupando i posti utili evitando di modificare la posizione le sedie.

 

 

 

I Protagonisti: Fabrizio Mocata (pianoforte) Antonino Cicero (fagotto)

 

Fabrizio Mocata:

pianista e compositore siciliano, passa la sua infanzia a Mazara del Vallo, dove intraprende privatamente lo studio del pianoforte. Nel 1995 si trasferisce a Firenze dove completa la sua formazione artistica con il diploma in pianoforte classico e la laurea specialistica in jazz e quella culturale con la laurea in giurisprudenza.

Porta avanti anche la carriera solistica suonando per diverse associazioni tra cui gli “Amici della Musica”. In ambito Pop/Rock ha collaborato come autore e musicista con Povia (suonando al Live 8 e allo stadio Olimpico di Roma), T. Nordgarden (con cui pubblica l’omonimo album d’esordio), M. Fontana e B. Dati. Nel 2008 viene invitato al Bobby Durham’s tribute a Phildelphia, dove suona con S. Monteiro e J. Hunter.

Dopo diverse collaborazioni live e in studio, pubblica nel 2009 il suo progetto da leader “Puccini Moods”, in trio con E. Fioravanti e G. Scaglia. Il lavoro gli procura un’intensa attività live che gli permette di coinvolgere nel progetto musicisti del calibro di J. Helliwell (sax dei Supertramp), N. Gori, A. Marcelli, R. Meli Lupi, S. Ravasini, D. Malvisi e E. Zirilli.

A Febbraio 2012 si è esibito al Granada per il Retroback film festival in collaborazione con Sean Hepburn Ferrer in veste di arrangiatore e solista accanto la voce di Westley Ivankovich e la direzione di Duccio Bertini.

Sempre nel 2012 è stato in Canada dove ha perforamto come solista al Toronto Tango Marathon Experience a al Brampton Global jazz & blues festival 2012. Dal 2012 assume la direzione musicale dell'Orchestra del Toronto Tango Experience festival, curando gli arrangiamenti e suonando come solista nelle seguenti edizioni.

Nel 2013 registra e pubblica il cd "Free The Opera!" (RAM records) in trio con G. Scaglia e P. Wertico (batterista storico del Pat Metheney Group) con il quale viene selezionato per concorrere i Grammy Awards. Nel lavoro brani originali e arie di G. Puccini e G. Verdi. Il progetto viene presentato nel 2014 in tour italiano e al "Valdarno Jazz Festival" e inoltre il trio, insieme a F. Bosso, da vita a un'altra prima mondiale del progetto "Genio Italiano" presso il Teatro dell'Opera di Firenze. Continua fino ad oggi con una intensa attività LIVE tra cui i festivals jazz di Otranto, Beat Onto, Teatro delle Palme di Napoli , Blue Note di Milano, Auditorium Candiani a Venezia, Conservatorio di Rovigo e molti altri.

Porta quindi nel 2016 a Montevideo “Puccini e Verdi in Jazz” per il Festival Jazz della capitale Sudamericana ricevendo un importante plauso da uno straboccante Teatro Solis.

Nel 2013 comincia anche la collaborazione con il tenore F. Armiliato con cui produce il CD Recital CanTANGO (ALFAMUSIC - 2017) , in cui il famoso cantante debutta nel mondo del tango sotto la direzione artistica e gli arrangiamenti del M° Mocata. Nel progetto grandissimi ospiti come D. Dessì. R. Olivera, A. Ardit, R. Jaurena e importantissimi musicisti rioplatensi e italiani. Il disco è stato registrato tra Buenos Aires, Montevideo e l'Italia. Nell'Agosto 2014 debutta il progetto Recital CanTango in diverse rassegne italiane sia nella formula Piano e Voce che con Ensemble strumentale ospitando il soprano D. Dessì e le coreografie de Los Guardiola. Nel corso del EXPO Tango Festival di Genova del 2015 il progetto viene presentato con la presenza di Pablo Veron e Cesira Miceli.

In Ottobre 2014 torna in Sud America come solista per partecipare al Festival di Tango di Montevideo e nel prestigioso Teatro Argentino di La Plata (Buenos Aires).

Nel 2015 ottiene un importante successo in Colombia dove il suo recital “Piano Cromatico” viene accolto con grandissimo calore guadagnandosi l'invito per l'edizione 2016 del prestigiosissimo Festival di Tango di Medellin in cui si esibisce a due pianoforti con la celebre Teresita Gomez al fianco di due grandi e conosciutissime voci del Tango argentino e Colombiano: Marcelo Tommasi e Carmen Usuga.

Nel 2015 Pubblica con l'etichetta ALFAMUSIC il CD “Letter From Manhattan” Registrato a New York con grandi solisti come M. Panascia, F. Nemeth, G. Garzone e presentato in diversi festivals tra cui la Casa del Jazz di Roma.

Successivamente nel 2015 insieme al Tenore Fabio Armiliato produce gli arrangiamenti per la versione orchestrale del progetto. In questa occasione suona come solista e direttore per la Filarmonica A. Toscanini di Parma e partecipa alle Celebrazioni per i 50 anni della morte di Tito Schipa presso il Teatro Greco di Lecce. Il progetto viene presentato in stagioni di primo livello in questi anni, tra cui L'Amiata Piano Festival trasmesso da Radio3. Alla fine del 2016 il Progetto riceve la sua consacrazione in America Latina: a Buenos Aires, dove il concerto presso lo storico Teatro Maipo, e a Montevideo, dove viene presentato presso la Sala Zitarrosa. Nel 2017 viene pubblicato il CD “Recital CanTango”invece tra gli appuntamenti il Sarazana Opera Festival e il concerto al porto Antico di Genova.

Nel 2018 il progetto ha ricevuto una calorosa standing ovation nella prestigiosa stagione del Royal Opera House di Muscat, e a settembre dello stesso anno viene presentato al Teatro Comunale “Luciano Pavarotti” di Modena.

Nell'Ottobre 2018 si reca a Melilla per la XI “Cumbre Mundial del Tango” dove si esibisce con un concerto solista e con i cantanti Fabio Armiliato e Marcelo Boccanera.

A Giugno 2018 Registra a Buenos Aires il CD Swango, che viene pubblicato nel 2019 dalla prestigiosa Etichetta discografica “Acqua Records” della capitale argentina (Primo italiano a entrare nel catalogo). Il Disco ottiene importanti riscontri di critica e viene recensito da Telam, Ansa e Perfil. Il disco viene presentato nel Ciclo de Los Maestros de La Academia Nacional del Tango di Buenos Aires.

A Marzo 2019 si esibisce come solista e insieme a Franco Luciani e Raul Chiocchio nel Gala di chiusura del Festival di Tango di Granada. Si Svolge nel Teatro Isabel La Catolica ed è il più antico d'Europa con le sue 32 Edizioni.

Nel 2019 da vita, insieme al violinista e compositore Fabian Bertero, al progetto “Cruzando Aguas”. Decidono insieme di incidere un disco composto da brani originali e da classici del Tango. La scelta è di attraversare il Rio de La Plata e di incidere con due musicisti di Montevideo, il contrabassista Jorge Pi e il chitarrista Julio Cobelli. Il progetto viene prodotto dall'italiano Ivan Pantarelli e presentatato a Buenos Aires il 18 Agosto in occasione del Festival Mundial di Tango presso il palco più importante, quello della Usina del Arte. Fabrizio Mocata viene nominato tra gli ospiti internazionali di spessore accanto a José Mosalini e Olga DelGrossi. Il lavoro discografico viene pubblicato da Acqua Records, etichetta simbolo del Tango di Buenos Aires. Per la prima volta un italiano viene invitato nel Festival di Tango più importante del mondo.

Nell'estate 2019 organizza un tour italiano in cui invita la prestigiosa voce di Sandra Luna, ospite del suo CD "Swango".

Sempre nel 2019, il progetto recital CanTango viene presentato nella stagione estiva del Teatro dell'Opera di Varna.

Da Settembre a Dicembre 2019 è in tour nei maggiori Teatri degli Stati Uniti con "The Four Italian Tenors", di cui cura gli arrangiamenti e con cui suona come solista.

Tra Dicembre e Gennaio 2019 organizza, insieme a Pantarelli, il Tour Italiano di Cruzando Aguas invitando Fabian Bertero e suonando in importanti manifestazioni e rassegne.
 

Curriculum

 

Antonino Cicero:

Antonino Cicero si diploma in fagotto nel 2002 con il massimo dei voti (10 su 10) presso l’Istituto Musicale “Vincenzo  Bellini” di Catania. Segue corsi di perfezionamento e musica da camera con i maestri Claudio Gonella, Roberto Giaccaglia, Karl Leister, Patrizia Pane, Francesco Bossone e i Solisti del Teatro alla Scala di Milano. Nel 2000 vince la borsa di studio della Fondazione Pisano di Lentini.

Nello stesso anno fonda il “Quintetto di Fiati Ibleo”, formazione cameristica che propone un repertorio originale di Quintetti per fiati (musiche di F. Danzi, J. Ibert, A. Reicha, P. Hindemit) e con cui realizza una lunga attività di concerti (74) fino al 2008. Nel 2002 è presidente e fondatore dell’Associazione Musicale Kuintiblea che porta avanti i progetti del quintetto di fiati vincendo 14 concorsi musicali, nazionali ed internazionali. 

Segue importanti corsi di formazione orchestrale (il Corso Internazionale d’orchestra di Lanciano e il Festival dei due Mondi di Spoleto) dal 2003 al 2004 fa parte dell’Orchestra Giovanile Italiana. Si forma al prestigioso corso internazionale di formazione orchestrale Jeunesse Musicales Suisse. 

Dal 2004 al 2019 collabora come professore d’orchestra in varie orchestre in Italia e all’estero: Orchestra Sinfonica di Savona, Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele di Messina, Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, l’Orchestra della Filarmonica di Oviedo; dal 2012 al 2014 suona su invito “per chiara fama” per la Hulencourt Soloists Chamber Orchestradi Bruxelles.
Con le orchestre suona nei teatri più prestigiosi d’Europa e del mondo (Buenos Aires, Brasile, Emirati Arabi, Francia, Spagna, Svizzera, Belgio). 

Come solista affronta il repertorio classico del fagotto eseguendo importanti concerti per fagotto e orchestra: nel 2007 il “Concerto di Rossini” con l’Orchestra Bach String Ensemble, nel 2012 il “Capriccio di Verdi” con Orchestra d’archi del Teatro Cilea, nel 2014 il “Concerto di Mozart K191” con l’Orchestra Città di Grosseto. Suona il repertorio classico anche il formazione cameristica: nel 2007 il “Concerto per due fagotti” con R. Giaccaglia (Rossini, Jacob, Devienne, Bach, Boismartier); nel 2013 la “Sonata di Devienne per fagotto e trio d’archi” coi Solisti Holencourt, nel 2014 il “Concerto per fagotto e pianoforte” con P. Bonfiglio (Devienne, Reminiscenze di Traviata, Lucia), nel 2017 il “Concerto per due fagotti” con M. Giani (Boismartier, Vivaldi, Mozart, Devienne, Rossini, Pixiguna, Mores) 

A partire dal 2010 si dedica alla ricerca di nuove forme musicali per il fagotto, esplorando nuove sonorità inedite e originali per lo strumento, fuori dal repertorio classico, approfondendo in particolare quelle del tango e del jazz.

 

Nel 2011 fonda l’Ensemble Armonia, quintetto d’archi e fagotto, con cui realizza il progetto di suonare brani “cameristici” del repertorio di Astor Piazzolla nella trascrizione per fagotto e quintetto d’archi, tra cui la celebre “Trilogia del Angel”, che suona in concerto fino al 2014 nei teatri di tante stagioni musicali e associazioni storiche ( nel 2012 Festival del Morellino di Scansano, nel 2014 per la Stagione della Filarmonica Laudamo Messina)

Nel 2012, sulla scia dell’immediato successo di pubblico e di critica pubblica il CD “Pasion de Basoon dedicato al tango di Piazzolla e alle sonorità latine suonate per fagotto e quartetto d’archi e in duo con altri strumenti. 

Nel 2014 fonda il Quartetto Atipico Danzarin con cui prosegue la ricerca musicale affrontando il repertorio tradizionale popolare del tango argentino, la musica delle orchestre tipiche del tango da cui proviene la musica di Piazzolla. In particolare sviluppa la diffusione del A. Troilo (già maestro di Piazzolla) e grande interprete del bandoneon a cui assimila il mood del fagotto, valorizzando il virtuosismo e la musicalità dello strumento attraendo l’attenzione dei musicisti specialisti del genere “tango”. Coordina da anni l’agenda del quartetto organizzando un’intensa di attività di concerti in milonghe, teatri, auditorium, festival e rassegne musicali.

Nel 2013 si dedica alla direzione artistica curando la rassegna musicale “Suoni d’autunno” per la Feltrinelli Point di Messina; nel 2016 è responsabile di produzione della rassegna “Suoni Divini” di Sinfonietta in collaborazione con Ass. Sommeliers Italiani; nel 2018 è direttore artistico del festival internazionale “Non Solo Classica Lentini” per l’associazione ARB service e Comune di Lentini.
 

Nel 2014 è tra i fondatori dellaSocietà Cooperativa “Sinfonietta Messina” per la quale, dal 2014 al 2019, nel ruolo di vice presidente e responsabile di produzione artistica, sviluppa e realizza quasi tutti progetti originali della cooperativa per orchestra Sinfonietta, coordinando l’organizzazione di eventi e spettacoli per la stessa , organizzando 

 

  • le autoproduzioni dell’Orchestra Sinfonietta (Spettacolo “Aria di Faber” nel 2014 Giardino Corallo, nel 2018 Teatro in fiera), 

  • le produzioni commissionate da altri enti e associazione (2016 Spettacolo “A braccia aperte” per Santuario di San Francesco di Paola; 2016 “Concerto di Natale” al Duomo di Lentini per Ass “Ad Dei Laudem”; 2017 Spettacolo “Omaggio a Domenico Modugno” al Teatro Vittorio Emanuele Messina; 2018 “Concerto di Capodanno” per Ass.Quattroetrentatre e Comune di Vittoria produzione Bellini spettacolo musicale “Canta il Cinema”)

  • le coproduzioni con altre associazioni musicali (per l’Ass. Mus. V. Bellini Messina: nel 2014 il Concerto “Aria di Faber” e nel 2016 l’Opera Balletto “La Manna”) 

  • le coproduzioni con scuole e compagnie di danza (per la Compagnia Marvan e con la Scuola Studio Danza: nel 2018 l’ Opere balletto “Hommage à Morricone et la dance”e nel 2018 l’opera balletto “Danzaemotus”) 

  • le collaborazioni con scuole (2015 il “Concerto di Regali di Natale con Antonella Ruggero” con il coro di bambini dell’I.C. Pascoli Crispi; 2017 il “ Concerto di Natale” con il coro Liceo Maurolico per Ass. ADSET) 

  • le cooproduzioni con le scuole (2017 lo spettacolo musicale "Oh... che bel castello!" con gli alunni dell’I.C. Pascoli Crispi)

  • le collaborazioni con associazioni musicali (Filarmonica Laudamo: nel 2017 il “Concerto per violino e orchestra” con Davide Alogna solista, nel 2018 il “Concerto per clarinetto e orchestra” con G. Corpina solista, nel 2019 “Concerto omaggio a M. Castelnuovo Tedesco per violino chitarra e orchestra” con Héloïse Geoghegan e A. Blanco solisti) 
     

Nel 2015 entra a far parte del Pannonica Jazz Worskhop, laboratorio musicale d’ispirazione jazz che esplora i linguaggi dell’improvvisazione formandosi nell’incontro con maestri come Dave Burrell, Fred Ersch, Karl Berger, Salvatore Bonafede. Suona nella Filarmonica Laudamo Creative Orchestra e collabora con diverse formazione jazzistiche suonando per festival importanti (Messina Sea Jazz, Brass Group Palermo, Vittoria Jazz Festival ) 

 

Dal 2016 suona in duo con Luciano Troja, pianista jazz che scrive musiche originali per fagotto e pianoforte e da vita al progetto musicale“An Italian Tale” che diventa un CD per l'etichetta Almendra Music e suonandolo in duo con successo di pubblico e di critica in varie rassegne musicale e festival sia di musica classica che di jazz (Sabir Fest, Como Classica, Teatro Rendano, Auditorium Rai Sicilia, Blue Brass Palermo, Fondazione Casa Houck, Camerata Salentina, Filarmonica Laudamo, Festival del Morellino).

A partire dal 2008 è docente di fagotto presso gli istituti di scuola secondaria di primo. Contemporaneamente tiene varie masterclass di insegnamento: nel 2014 masterclass per il conservatorio di Frosinone, nel 2015 organizza e tiene un corso estivo di perfezionamento per Scuola musicale “La Louree” di Siracusa in collaborazione col fagottista R. Giaccaglia e per la stessa nel 2016 con il fagottista M. Giani, entrambi primi fagotti del teatro la Fenice. Nel 2014 si abilita all’insegnamento presso il Conservatorio di Palermo. Nel 2018 è vincitore del concorso per l’insegnamento dello strumento musicale nella scuola secondaria di primo grado. Nel 2019 pubblica “Il mio amico fagotto”, metodo basilare per la didattica dello strumento per Ed. Studio Musica Alicata. Dal 2019 è nominato coordinatore di dipartimento per lo strumento musicale nella scuola I.C. Spirito Santo di Cosenza.

 

Curriculum

 

 

Vedi anche:

Cent'anni di Piazzolla, l'omaggio di due siciliani con "FagotTango" di Gigi Razeta – La Repubblica:

https://palermo.repubblica.it/

 

Video:

Street tango (A. Piazzolla) A. Cicero (Bassoon) - F. Mocata (Pianoforte)

https://www.youtube.com/watch?v=d0S2WNBT4FY

 

  •  

Prossimi Eventi

  • 24 Settembre 2021 17:00
    Chiostro Palazzo Arcivescovile Via I Settembre Messina
    FagotTango: il Tango atipico di Cicero e Mocata
    Dettagli Evento