Eventi

Giovedì 8 Febbraio
Ore 20,00
Azienda Antonello V.le Giostra, 2

Prenotazione obbligatora entro il 3 febbraio 2018
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mercoledì 13 Dicembre
Ore 16,00
Istitituto Superiore Antonello da Messina

 

Nell’ambito del Mediterraneo antico Reggio e Messina sono le prime città ad avere sperimentato, nei primi decenni del V sec. a.C., l’uso di una moneta “unica”. Le loro monete furono caratterizzate dalle medesime immagini,  distinguendosi  soltanto per il nome degli emittenti: MESSENION e REGINON. Come oggi per l’euro,  anche in età antica, le coniazioni di una moneta “comune” esprimevano la volontà di formare una comunità non solo economica ma anche sociale e politica. La moneta unica agevolava il libero scambio e la formazione di un “sistema integrato” che rafforzava il ruolo delle  Città dello Stretto quale crocevia e cerniera fra l’Oriente e l’Occidente Mediterraneo. Testimoni parlanti delle loro relazioni internazionali sono le immagini che furono adottate sulle  monete che coniarono.