Eventi

E’ stato presentato, presso l’Aula Magna dell’istituto Superiore Antonello, su iniziativa congiunta dell’Associazione Dirigenti Scolastici e Territorio e dell’Associazione Culturale Maurolico, il libro “E Dio creò i media” di Dario Morelli, giovane ricercatore messinese che oltre ad occuparsi di Diritto Ecclesiastico e canonico presso l’università statale di Milano, è associato di un importante studio legale internazionale che si occupa di diritto dei media.

Nell’ambito di un vasto ed interessante progetto didattico inteso a fornire, agli alunni del settore ristorazione dell’Istituto Antonello, gli elementi basilari alla conoscenza ed all’utilizzo dei funghi in cucina, che ha visto il micologo Enzo Visalli, in rappresentanza dell’Associazione “Centro di Cultura Micologica”, impegnato ad impartire, agli alunni interessati, le nozioni micologiche basilari, si è svolta, a conclusione dei lavori preparatori, una interessante mostra con esposizione di circa 100 specie fungine diverse, visitata, oltre che dagli alunni dell’Istituto, anche dai soci ADSeT.

Conferenza-Dibattito a cura di Barbara Taglioni

Si è tenuta, nell’Aula Magna dell’Istituto Superiore Antonello, la programmata conferenza-dibattito sulle problematiche della grafologia dal titolo “Personaggi famosi della Sicilia: tra il nero ed il bianco della loro scrittura”.  

Barbara Taglioni, alla quale è stato affidato il ruolo di relatrice, si è resa protagonista dell’interessante manifestazione fornendo ai presenti gli elementi essenziali, ma fondamentali, per poter agevolmente intendere come la grafologia sia non una  ‘grafomanzia’  esoterica, bensì una metodologia scientifica atta ad evidenziare, nella spontaneità alla quale attinge, dati del carattere della personalità dell’esaminato.

Vergine Annunciata Antonello da Messina

Ricca di attività la giornata domenicale che ha visto i soci ADSeT e tanti altri amici e familiari, in escursione a Capo d’Orlando e a San Marco d’Alunzio. Nella prima mattinata, come da programma, visita guidata di Villa Piccolo a Capo d’Orlando:

…“Costruita intorno agli anni venti del XX secolo, fu dimora dei baroni Piccolo, i fratelli Casimiro, Lucio e Agata Giovanna; il primo si dedicò alla fotografia, all'occultismo e ad acquerelli di genere fantastico, il secondo è noto per le sue liriche, la sorella Agata Giovanna fu invece appassionata di botanica”.

L’estate - si sa - è il sacrosanto momento della dispersione legato all’accantonamento di un anno di fatiche, ad una favorevolezza del tempo che consente il pigro riposo e alla distrazione dal tran tran quotidiano, che, se non archivia, mette in angolo l’insieme delle incombenti incombenze; i soci ADSeT non si sottraggono a questo ‘momento magico’, e dunque hanno voluto darsi appuntamento attivo al prossimo settembre, non senza un commiato ufficializzato.

Presenti a pieni ranghi, lo hanno fatto presso il ristorante ‘Sapore divino ’ di Torre Faro, ma in coerenza con il loro gusto intellettuale hanno condito il loro ricco ‘menu’ culinario innaffiandolo con una generosa spruzzata di scuola e di cultura; l’occasione l’ha fornita una ‘imbeccata’ del provveditore emerito Gustavo Ricevuto, che ha proposto la rilettura de “Il pupo di carne” di Geri Villaroel, Laterza editore.

Orestiadi

ADSeT-Scuola, sodalizio tra Dirigenti Scolastici e Territorio, sta per celebrare appena appena il terzo mese dall’istituzione ed ha già annoverato nella sua alacre attività obiettivi posti in essere di natura culturale, , educativa,  sociale, ricreativa e  di aggregazione tra gli intellettuali, i propri soci, enti ed associazioni  esterne dediti  ad attività similari.

Perseguendo questa sua vocazione all’impegno spassionato giovedì, 12 giugno 2014, alle ore 18.00, presso l’Istituto Superiore ‘Antonello’, ha promosso la conferenza su “L’Orestea di Eschilo”.

Ad iniziativa congiunta tra ADSeT –Associazione Dirigenti Scolastici e Territorio e Cittadinanza Attiva Sicilia, martedì 29 aprile 2014, su appuntamento fissato per le ore 10.30, presso la sala Convegni dell’Istituto Alberghiero ‘Antonello’ di Messina, ha avuto luogo il Convegno sul tema “Solo una Scuola che assicura la centralità degli studenti può garantire l’avvenire del Paese”.

Dopo i saluti del Coordinatore Provinciale di Cittadinanza Attiva Rag. Mario Trupiano, è intervenuto il dott. Giuseppe Pracanica, presidente di Cittadinanzattiva Sicilia, che si è compiaciuto della empatia tra ADSeT e Cittadinanza Attiva venutasi a generare da subito, manifestando la sua volontà che, andando oltre alla proiezione sanitaria, Cittadinanza acquisisca a sé una ulteriore proiezione educativo-scolastica.
Il moderatore dott. Giuseppe Greco ha quindi dato la parola alla prof.ssa Maria Muscherà, Preside dell’ Istituto Antonello, la quale si è dichiarata investita di una prestigiosa responsabilità per aver potuto concedere ospitalità e innesco ad un evento culturale così rilevante

Largo ai … giovani!

Un pizzico di ironia coniugata al realismo, dà ‘sale’ alla vita!
Che poi questa intitolazione non è neanche del tutto  fuori luogo; infatti il ‘dramma’ del procedere nell’età sta nel fatto che,  se è vero che la struttura corporea risente del decadimento progressivo, di ‘dentro’ si rimane esattamente come si era a 15/20 anni!                                                                                                             
Giovani dunque nella ormai irrealizzabile potenzialità.
E’ quello che succede a noi Presidi ad ‘invecchiamento naturale’, come io mi definisco per essere  stato posto in quiescenza con la tipologia ‘pensione di vecchiaia’; fa tanto venire in mente la canzone di Renato Zero: “… vecchio, tu sei vecchio …”; che ‘sensibilità’, che rispetto verso chi ha  scrupolosamente compiuto il proprio dovere da parte ministeriale! 
Il massimo è, poi, che ti mandano via con un misero foglio di carta; nulla di più!

Vergine Annunciata Antonello da Messina

Si è svolta, come da programma, in data 12 maggio 2014,  la prevista visita guidata alle opere del famoso pittore Messinese, esposte, in maniera permanente, in riproduzioni fedeli, presso il Palacultura di Messina intitolato allo stesso artista messinese.

Alla manifestazione, organizzata con la collaborazione ed il supporto tecnico dell’Associazione Antonello da Messina, hanno preso parte numerosi soci, familiari ed amici simpatizzanti di ADSeT. I due gruppi di visitatori, per circa 60 partecipanti, sono stati guidati dalla Dott.ssa Milena Romeo e dalla Dott.ssa Laura Mauro che hanno saputo catalizzare l’attenzione dei presenti soffermandosi a lungo sulla figura del massimo esponente della pittura siciliana del XV secolo ed illustrando, nei minimi particolari, le opere esposte.

Logo Adset

Presso l’Istituto alberghiero ‘Antonello’ di Messina, con una cerimonia, volutamente priva di tagli di nastri, dolciumi, scoppi di tappi di spumante, effetti ‘barocchi’ di qualsiasi genere, si è proposta alla Comunità Intellettuale cittadina l’associazione ADSeT, che, nata dalla voglia di continuare a fare squadra di dirigenti scolastici giubilati, ma aperta a tutti gli uomini di cultura e di scuola in attività e non, purché con motivazione a perseguire questa intenzionalità, non intende offrire la sua azione a scopi di aggregazione nostalgica, bensì di proposizione intellettuale, culturale, supporto formativo, e ulteriormente conoscitivo/sapienziale.