Regolamento

Il presente regolamento contiene le norme attuative dell’Associazione Culturale, umana e di solidarietà, denominata “Scuola – Cultura – Società: Associazione Dirigenti Scolastici e Territorio” (ADSET), con sede in Messina. Esso discende dallo Statuto Sociale che rimane il riferimento normativo fondamentale e lo integra.

Nel seguito di questo regolamento verrà usata la dicitura “Associazione” per intendere l’Associazione denominata “Scuola – Cultura – Società: Associazione Dirigenti Scolastici e Territorio”.

La presente stesura è stata elaborata ed approvata dai Soci Fondatori costituenti, nella attuale fase dell’Associazione, l’Assemblea ordinaria dei Soci.

Eventuali modifiche e/o integrazioni potranno essere deliberate solo dall’Assemblea dei Soci, su proposta del Consiglio Direttivo.

 

Art. 1 – I SOCI

1.1 - Domanda di iscrizione del nuovo socio

L’aspirante socio è tenuto a compilare il modulo di iscrizione predisposto dall’Associazione, accettando il contenuto dello Statuto e del regolamento interno. Darà, inoltre, l’autorizzazione al trattamento dei dati personali. I dati anagrafici dei soci sono da considerarsi estremamente riservati e saranno gestibili esclusivamente dal Consiglio Direttivo, che ne sarà direttamente responsabile per ogni eventuale illecito, nei termini stabiliti dalle vigenti disposizioni legislative.

 

E’ compito del Consiglio Direttivo deliberare, nella prima riunione utile e comunque entro 60 giorni dalla richiesta, senza obbligo di motivazione, sull’ammissione dei soci. La valutazione della stessa è subordinata alla presentazione del richiedente da parte di due soci regolarmente iscritti ed in regola sotto l’aspetto amministrativo.

Il voto espresso dai singoli consiglieri in merito all’ammissione non viene notificato né all’Assemblea né al socio stesso.

In caso di accettazione del socio, il Consiglio Direttivo comunica, allo stesso,  l’esito positivo dell’iscrizione  tramite i recapiti forniti (via e-mail o mezzo telefonico).

Il titolo di socio viene acquisito, effettivamente, dal momento del versamento della quota associativa annuale, alla quale seguirà il rilascio della tessera associativa.

In caso di mancata accettazione, il Consiglio Direttivo né darà comunicazione all’interessato senza obbligo di motivazione.

 

1.2 – Tipologie di socio

Si individuano le seguenti tipologie di soci:

 

a) Soci Fondatori: le persone fisiche che hanno firmato l’Atto Costitutivo. Essi sono tenuti al pagamento di una quota annuale stabilita dal Consiglio Direttivo.

 

b) Soci Ordinari: le persone fisiche che aderiscono all’Associazione, a seguito di regolare domanda, approvata dal Consiglio Direttivo, prestando un’attività gratuita e volontaria. Sono tenuti al pagamento di una quota annuale stabilita dal Consiglio Direttivo.

 

c) Soci Onorari: le persone fisiche o giuridiche e gli Enti morali che abbiano acquisito particolari meriti per la loro opera a favore dell’Associazione o che siano impossibilitati a farne parte per espresso divieto normativo. Il Consiglio Direttivo può anche nominare “Soci Onorari” quelle persone che hanno fornito un particolare contributo alla vita dell’Associazione stessa.

 

d) Soci Sostenitori: coloro che contribuiscono agli scopi dell’associazione in modo gratuito o mediante conferimento di denaro o beni in natura: persone fisiche, professionisti, imprese o enti che vorranno promuovere i propri servizi agli associati e stipuleranno un’apposita convenzione con l’Associazione.

 

1.3 – Regole per i soci

I soci hanno diritto a:

  • partecipare a tutti gli eventi promossi dall’Associazione, nel rispetto delle modalità stabilite per la partecipazione ad ogni singola iniziativa;
  • proporre al Consiglio Direttivo progetti o iniziative compatibili con lo Statuto dell’Associazione al fine di essere approvati ed eventualmente messi in atto;
  • fare uso dei servizi e delle attrezzature dell’Associazione nei tempi e nei modi stabiliti dal Consiglio Direttivo;
  • ottenere sconti per l’acquisto di prodotti o servizi con eventuali società convenzionante con l’Associazione.

 

Ogni socio si assume la responsabilità per ogni eventuale danno arrecato a cose o persone inerenti l’Associazione e gli spazi ove hanno luogo le iniziative promosse dall’Associazione.

 

Art. 2 – Quota Associativa

2.1 – Quota associativa annuale

La quota associativa annuale deve essere corrisposta da tutti i soci che rinnovano l’iscrizione, entro giorni 20 dall’inizio dell’anno sociale, tramite accredito sul conto corrente dell’Associazione oppure in contanti, con versamento diretto a mani del socio Tesoriere, il quale rilascerà regolare ricevuta.

L’ammontare della quota associativa viene deciso dal Consiglio Direttivo di anno in anno e può essere stabilita una quota associativa differenziata per ogni tipologia di socio.

 

2.2 – Quota associativa soci fondatori e soci ordinari

La quota associativa per i soci fondatori e per i soci ordinari è stabilità, per l’anno sociale 2014, in € 30,00 (trenta/00) e copre la durata dell’anno solare, dal 1° gennaio al 31 dicembre.

 

2.3 – Quota associativa soci onorari

     Non è prevista, per tale tipologia di soci, alcuna quota associativa

 

2.4 – Quota associativa soci sostenitori

E’ lasciata al singolo socio sostenitore la libertà e la discrezionalità del contributo annuale da versare.

 

Art. 3 – Le Assemblee

3.1 – Tipologia di assemblee

     Le assemblee saranno diversificate in due categorie:

·         assemblea dei soci - alla quale prendono parte tutti i soci

·         assemblea del Consiglio Direttivo – alla quale prendono parte solo i soci membri del Consiglio Direttivo

 

3.2 – Modalità di voto

     Sono previste due modalità di voto:

  • Palese: il Presidente enuncia il quesito della votazione e richiede la preferenza dei soci per alzata di mano. Il Segretario procede al conteggio, che viene comunicato al Presidente, il quale provvede a dichiarare l’esito della votazione;
  • Segreta: vengono preparate delle schede per la votazione. Ciascuna scheda deve contenere il quesito delle votazione ed enumerare le possibili scelte. Tutte le schede devono essere vidimate dal Segretario il quale provvede a consegnare una scheda ad ogni socio. Le schede vengono raccolte dal Segretario che procede allo spoglio pubblico ed al conteggio. Il Presidente dichiara, infine, l’esito della votazione.

Si vota con modalità palese per l’approvazione dei bilanci e delle mozioni. Si vota con modalità segreta per eleggere le cariche sociali.

  

3.3 – Verbale dell’Assemblea

Per ogni tipologia di assemblea dovrà essere redatto, a cura del Segretario, il relativo verbale che, firmato dal Presidente e dal Segretario medesimo, dovrà essere conservato agli atti dell’Associazione, nel relativo libro dei verbali.

Il verbale di ogni assemblea è a disposizione dei soci che ne facciano richiesta anche in forma orale.

 

Art. 4 – Il Consiglio Direttivo

4.1 – Composizione del Consiglio Direttivo

L’Associazione é rappresentata dal Consiglio Direttivo che ha potere decisionale sulle diverse scelte organizzative, nel rispetto della sovranità dello Statuto e dell’Assemblea dei Soci.

Il Consiglio Direttivo è composto da 9 membri, eletti ogni tre anni, fra i Soci che ne hanno diritto.

Il Consiglio Direttivo attuale è in carica sino al 31 dicembre 2016 ed è così composto:

Presidente:                  Angelo Miceli

Vice Presidente:         Claudio Stazzone

Segretario:                  Vittoria Iuzzolini

Tesoriere:                    Mario Trupiano

Consigliere:                Rosa Crupi

Consigliere:                Maria Ausilia Di Benedetto

Consigliere:                Antonino Grasso

Consigliere:                Maria Antonietta Mauceri

Consigliere:                Antonino Olivo

 

4.2 – Assemblee del Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo è investito di ogni potere per decidere sulle iniziative da assumere e sui criteri da osservare per il conseguimento e l’attuazione degli scopi dell’Associazione e per la sua direzione ed amministrazione ordinaria e straordinaria.

Il Consiglio si riunisce tutte le volte che il Presidente lo ritenga necessario oppure, sempre su convocazione del Presidente, quando ne sia fatta richiesta da almeno tre membri e, comunque, con cadenza bimestrale.

La convocazione avverrà nelle forme che il Consiglio Direttivo riterrà opportune, rispettando, nei casi ordinari, un preavviso di almeno cinque giorni; in caso di urgenza potrà avvenire anche telefonicamente nelle ventiquattro ore precedenti.

L’avviso di convocazione dovrà indicare gli argomenti posti all’Ordine del Giorno.

Alle Assemblee del Consiglio Direttivo partecipano, di diritto, anche i componenti il Collegio dei Revisori; la loro partecipazione è a mero titolo consultivo non avendo, i revisori medesimi, alcun diritto di voto e/o decisionale nelle fasi deliberative.

 

Art. 5 – Gestione servizi, progetti ed eventi

Per ogni iniziativa promossa dall’Associazione verrà designato un “responsabile”, scelto tra i componenti del Consiglio Direttivo oppure tra i soci, avendone accertato le competenze specifiche per la realizzazione dell’iniziativa e la disponibilità.

Il responsabile controlla l’andamento dell’iniziativa e decide sullo svolgimento della stessa in accordo con il Presidente.

Ogni socio ha la possibilità di partecipare a qualsiasi tipo di evento organizzato o promosso dall’Associazione.

Le iniziative possono essere a partecipazione gratuita o prevedere un contributo di iscrizione o a totale carico dei partecipanti (esempio pranzo sociale).

 

Art. 6 – Spese Rimborsabili

Le spese che i Soci sostengono per lo svolgimento delle proprie funzioni possono essere rimborsate solo se preventivamente autorizzate dal Presidente o dal Consiglio Direttivo e sulla base della documentazione di spesa giustificativa.

 

Art. 7 – Rapporti con l’esterno

L’Associazione si riserva di stipulare accordi di sponsorizzazione con aziende o enti pubblici o privati per eventi occasionali o in modo continuativo, secondo le modalità che, di volta in volta, il Consiglio Direttivo riterrà opportune.

 

Art. 8 – Programma

Il programma annuale delle attività viene redatto dal Consiglio Direttivo e reso noto ai soci.

Il programma delle attività contiene un elenco di iniziative, progetti, eventi e collaborazioni da realizzare durante l’anno. In esso sono contenute anche le proposte di commissioni di lavoro per razionalizzarlo ed organizzare meglio gli interventi.

Il programma non è rigido, quindi le attività previste e le commissioni istituite possono essere integrate e/o variate durante l’anno.

Il programma, in ogni caso, può subire variazioni o essere integrato o modificato, a seconda delle necessità, nel corso dell’anno sociale.

 

Art. 9 – Comunicazioni ai Soci e mailing list

La mailing list è il mezzo principale attraverso il quale vengono fatte le comunicazioni tra i soci, inclusa la convocazione per le assemblee.

Qualora un socio fosse impossibilitato a ricevere tali comunicazioni per via telematica, deve fare espressa richiesta per riceverle per altra via specificata.

Per i soci è attiva una mailing list nella quale l’inserimento è automatico al momento dell’iscrizione.

 

Art. 10 – Sito Web

Sarà attivato, presumibilmente nel corso della prima gestione annuale, un sito Web dell’Associazione per mezzo del quale l’Associazione stessa intende pubblicizzare la sua azione e tenere i contatti con i Soci.

 

Art. 11 – Trattamento dati personali

Il registro degli associati viene conservato nel rispetto delle vigenti normative sul trattamento dei dati personali (D. Lgs. 196/2003). Il titolare del trattamento dei dati è l’Associazione nella persona del suo legale rappresentante. I dati personali saranno conservati e trattati esclusivamente per uso interno e non verranno forniti a terze parti, ad eccezione delle Pubbliche Autorità alle quali, su richiesta, dovranno essere forniti per gli scopi previsti dalla legge.

 

Il presente Regolamento, elaborato e proposto ai sensi dell’Art. 19 dello Statuto Sociale, redatto in forma informatizzata, composto da numero 6 pagine, numerate progressivamente dal n. 1 al n. 6, è stato approvato dall’Assemblea dei Soci in data 19 marzo 2014